Pari per Sancataldese e Gela, Calabrese dà vita nuova al Castelbuono

Palermo – Tanti pareggi segnano la diciassettesima giornata del campionato di Eccellenza “A”. Il segno “X”, infatti, ha prevalso in quattro gare su otto, mentre gli altri quattro match, tutti scontri diretti, consegnano una nuova graduatoria al raggruppamento.

Unico anticipo è lo scontro salvezza tra Parmonval e Kamarat, finito in parità. 1-1 il risultato, coi due gol segnati entrambi nel primo tempo. Messina porta in vantaggio i padroni di casa, mentre i madoniti recuperano con la rete di Giannusa. Entrambe muovono quindi la classifica, ma per il Kamarat sarà fondamentale il prossimo appuntamento, in casa contro il Mussomeli, per cercare di rifuggire le sabbie mobili della bagarre playout.

In testa, rallentano Sancantaldese e Gela, tutte e due autrici di pareggio a reti bianche. La capolista impatta a Mussomeli, mentre la formazione di Brucculeri rallenta il proprio inseguimento grazie allo stop imposto in casa dalla Folgore Selinunte. Guadagna punti fondamentali, invece, il Castelbuono, che si rilancia nello scontro diretto contro il Dattilo. I trapanesi, terzi in classifica, cadono nella città madonita col risultato di 1-0, autografato da Tindaro Calabrese. Adesso gli uomini di Ricca sono a -4 dalla vetta. Viene quindi superato il Paceco, che non va oltre l’1-1 contro il fanalino di coda Libertas. La squadra di Racalmuto passa infatti in vantaggio con Valenti, mentre Bognanni evita il peggio per i suoi, che raggiungono l’1-1 e scivolano in quinta posizione. Subito dopo la zona playoff, continua la crisi del Mazara. L’undici di mister Napoli cade in casa, stavolta ad opera dell’Alcamo. I bianconeri, ancora sugli scudi, conquistano il successo con la rete di Picone. In basso, il Campofranco si rialza dopo alcune gare in chiaroscuro, vincendo per 3-1 sul Raffadali. Per i giallorossi a segno Lo Nigro, Morreale e Polito. Infine, vince il Pro Favara, adesso penultimo, in una gara incredibile. 5-4 il finale, composto dal poker di Clemente per i cussini e dalla doppietta di Ballacchino e dalle reti di Armenio, De Luca e Cusumano per gli agrigentini. La gara ha inoltre strascichi fuori dal campo, con la società di Via Altofonte che dal proprio sito ufficiale, cuspalermo.it, lancia un comunicato in cui recrimina per alcuni fattori ambientali, quindi per l’arbitraggio, paventando anche il ritiro della squadra dal campionato.

Enzo Cartaregia

Foto Roberto Bonomo

(Visited 208 times, 1 visits today)