Promozione “A”: trio in seconda posizione, quattro per il play-out

Palermo – Turno sorprendente il terzultimo di Promozione “A”. Quando mancano 180’ al termine, infatti, non finiscono gli scossoni in classifica, che con agganci e sorpassi che rendono imprevedibili alcuni verdetti del campionato. A sorpresa perdono terreno Castellammare e Audace Partinico, che fanno sorridere la Nuova Sancis (foto), mentre in basso Ares Menfi e Cefalù restano impelagate nella lotta per evitare il play-out.

Intanto, per effetto dei risultati di giornata, il girone ha adesso tre seconde classificate. Una volta promosso il Riviera Marmi, si accende la lotta play-off, con la Nuova Sancis che aggancia a quota 46 punti Castellammare ed Audace Partinico. Entrambe queste formazioni, in lotta da tempo e con continui sorpassi per chiudere alle spalle della formazione di Custonaci, pareggiano per 0-0. I trapanesi si fanno imporre il pari dal Prizzi, in casa, mentre i neroverdi raccolgono lo stesso risultato a Bolognetta. Ad approfittarne è proprio la Nuova Sancis, vittoriosa per 2-0 sul Monreale grazie alle reti di Butera e Martorana, tra i marcatori più assidui del campionato. La formazione della Valle dello Jato entra nella storia, qualificandosi per la prima volta agli spareggi per l’Eccellenza.

Alle spalle del tris di vice-capolista, restano attaccate Casteldaccia e Real Finale, rispettivamente a 40 e 39 punti. Sarà una lotta all’ultimo respiro per le due squadre, senza particolari differenze quanto al peso degli impegni restanti. Il Casteldaccia guarda comunque con più attenzione alla coppa, con la possibilità di volare in Eccellenza battendo in campo neutro (al CUS Palermo di Via Altofonte) il Belpasso, nella finale del trofeo. Proprio la formazione granata torna alla vittoria contro il Carini, ultima in classifica, con un sonoro 4-1, mentre i rossoblù vincono il derby contro il Cefalù con la doppietta di Di Cara (2-0). Il Carini è praticamente certo di dover disputare i play-out, quasi sicuramente fuori casa, ma è la sconfitta del Cefalù a complicare le cose in zona bassa. Gli uomini di Minutella, al quarto tonfo consecutivo, perdono tutto il vantaggio accumulato lungo un campionato positivo, mantenendo solo un punto di vantaggio sui play-out (28 punti).

Sale invece a quota 29 l’Ares Menfi, destinata ancora a sudare per festeggiare la salvezza. I trapanesi impongono l’1-1 al Riviera Marmi, già al piano superiore, con la rete di Calandrino a cui risponde quella di Lamia. Guadagna infine tre punti a tavolino il Villabate, che aggancia il Prizzi a 27 grazie all’impegno in programma col radiato Borgata Torrenove.

La prossima giornata sarà decisiva soprattutto quanto ai brindisi salvezza. Basterebbe infatti la vittoria a Monreale e Bolognetta per stappare lo spumante, così come il ritorno al successo permetterebbe al Cefalù di scacciare i fantasmi play-out. In zona play-off, invece, è tutto imprevedibile.

Risultati

Ares Menfi – Riviera Marmi 1-1
Bolognetta – Audace Partinico Borgetto 0-0
Borgata Terrenove – Pro Villabate 0-3 a tavolino
Castellammare Calcio 94 – Prizzi 0-0
Città di Casteldaccia – Città di Carini 4-1
Nuova Sancis – Monreale 2-0
Real Finale – Cefalù 2-0

Classifica

Riviera Marmi 56
Audace Partinico Borgetto 46
Castellammare Calcio 46
Nuova Sancis 46
Città di Casteldaccia 40
Real Finale 39
Monreale 32
Bolognetta 31
Ares Menfi 29
Cefalù 28
Prizzi 27
Pro Villabate 27
Citta’ Di Carini 22

Borgata Terrenove Escluso

Enzo Cartaregia

(Visited 199 times, 1 visits today)