Futura Brolo, Magistro: «Male col Ganci ma pretendiamo rispetto»

Brolo – «Il pareggio contro il Gangi di sabato scorso ha segnato uno dei momenti meno brillanti della nostra stagione. Contro la penultima della classe, a poche giornate dal termine del campionato, in un match casalingo di grande importanza, era necessario vincere. Fatta questa doverosa premessa, ci tengo a precisare che non permetto a nessuno di attaccare in maniera irrispettosa i nostri atleti, definendoli una “batteria di soldati che in maniera disordinata battevano in ritirata”. I nostri ragazzi hanno giocato con grinta e determinazione. Sicuramente la “squadra priva di mordente, incapace a mettere in atto un gioco valido e fecondo” non è quella composta dai nostri atleti, non è quella che sabato si è battuta con motivazione sul campo di Brolo. Per questo motivo restituiamo al mittente i commenti poco professionali di chi, anziché riportare la cronaca del match, preferisce punzecchiare in maniera sgradevole la nostra società».

Queste le parole di Antonio Magistro, Direttore Generale della Futura Brolo, che ha risposto piccato ad alcune considerazioni pubbliche da parte di qualche giornalista.

«In settimana prenderemo provvedimenti perché i comportamenti antisportivi non sono tollerati dalla nostra società – aggiunge Magistro –. Chiediamo scusa ai nostri tifosi per quanto accaduto a fine gara, per il nervosismo di qualche atleta, ma ci tengo a ribadire che nessuno di noi deve dare spiegazioni a chi, in maniera provocatoria, tende a mettere in risalto solamente gli aspetti negativi di una gara, tralasciando tutto il resto. Solo chi ci segue costantemente, solamente chi conosce ogni singolo componente della nostra squadra, sa con quanta passione nostri atleti scendono in campo provando a dare sempre il massimo».

(Visited 173 times, 1 visits today)