Serie D, niente da fare per Igea e Gela

Barcellona P. G. – Un pareggio a reti bianche e una sconfitta. Questo il bottino delle semifinali play-off nel girone “I” di Serie D per Igea Virtus e Gela, che devono abbandonare il sogno Lega Pro, cedendo il passo rispettivamente a Cavese e Rende.

A Cava de’ Tirreni, l’Igea Virtus di mister Raffaele gioca un’altra gara gagliarda, l’ennesima di una stagione da incorniciare. Lo 0-0 raccolto, però, non basta ai giallorossi, che sbattono sul muro eretto dai locali. 120′ di fuoco, con la Cavese rimasta in dieci al termine dei regolamentari causa doppio giallo a Loreto, messo spesso in difficoltà dall’ottimo Postorino sulla corsia destra barcellonese. Proprio nell’extra-time l’Igea costruisce le occasioni più ghiotte ma la Cavese si salva e lo 0-0 qualifica i campani per la finale da giocare contro il Rende.

Proprio i calabresi hanno invece la meglio sul Gela. Al “Lorenzon” termina 2-1 per i biancorossi, in vantaggio al 38′ con un beffardo colpo di testa di Actis Goretta che supera l’incerto Saitta. Un giro di lancette più tardi, però, i nisseni pareggiano con l’autogol di Manes. Nel secondo tempo, i padroni di casa partono fortissimo e falliscono in un paio di circostanze il raddoppio. Col passare dei minuti la gara cala di intensità, le occasioni sono praticamente nulle sino al 78′, quando Gigliotti si inventa il 2-1 dopo una bella azione personale chiusa con un perfetto diagonale. È la rete decisiva che spedisce il Rende in finale e pone fine alla splendida annata calcistica del Gela.

Francesco Gugliotta

(Visited 34 times, 1 visits today)