Il Paternò cala il poker, si punta all’Eccellenza da subito

Paternò – Il nuovo Paternò Calcio non perde tempo. La compagine catanese ha messo a segno quattro colpi importanti in vista del prossimo campionato. Teoricamente, i rossoazzurri dovrebbero partecipare al torneo di Promozione. In pratica, viste le molte defezioni e la voglia della nuova società di disputare fin da subito l’Eccellenza, ci sono ottime probabilità che i paternesi vengano ripescati nel massimo torneo dilettantistico regionale. In ogni caso, gli acquisti di Alfio Chiavaro, Orazio Urso, Marco Trovato e Umberto Cirnigliaro restano importanti a prescindere dalla categoria.

Alfio Chiavaro, difensore classe 1983, è reduce da due promozioni consecutive in Serie D con le maglie di Sicula Leonzio e Palazzolo. Nel passato di Chiavaro un’esperienza lunga cinque anni nel Lazio e poi, tra le altre, le maglia di Atletico Catania, Mazara, Due Torri, Gela, Misterbianco. Terzino o difensore centrale, Chiavaro è una sicurezza ed un giocatore di grande spessore. Orazio Urso, classe 1991, è un esterno abile sia sulla destra che sulla sinistra, corsia che predilige nonostante sia destro. Forte nei calci piazzati, dotato di eccellente gamba e buon dribbling, Urso nelle ultime stagioni è stato punto di forza dello Sporting Taormina, in Eccellenza, da dove arriva anche il difensore Marco Trovato, classe 1992, l’anno scorso autore di una stagione straordinaria anche in fase realizzativa con la formazione jonica. Umberto Cirnigliaro, ex portiere del Belpasso e anch’esso classe 1991, aveva cominciato la stagione a Taormina prima di chiudere nel ruolo di secondo di Ferla ad Acireale, sempre in Eccellenza.

In campo si punta quindi al massimo torneo regionale entro un anno, ma la categoria tanto ambita potrebbe arrivare prima di quanto si immagini.

Francesco Gugliotta

(Visited 520 times, 1 visits today)