Giovanili Costa d’Orlando Basket, coach Sant’Ambrogio: «Costruita idea di gioco comune»

Bella esperienza domenica 25 marzo per l’U13 biancorossa, che dopo il terzo posto provinciale, ha potuto tenere alto l’onore di Capo d’Orlando nella fase regionale a Trapani. L’esordio dei piccoli atleti della Costa d’Orlando è stato positivo, con il successo su Gravina. Nella seconda gara, i biancorossi hanno lottato contro il Cus Palermo, uscendo battuti dalla contesa di un solo punto. Nell’ultima gara, infine, onorevole sconfitta contro la Pegaso. I paladini del presidente Giuffré si ritufferanno nel campionato dopo Pasqua per chiudere la stagione contro Patti e a Spadafora.

Ultime due giornate di stagione regolare, invece, per l’U18, che è uscita sconfitta da Barcellona contro la vice-capolista Alias per 68-50 e ha chiuso il proprio campionato con una vittoria contro l’F. P. Sport Messina. I paladini si sono così posizionati quarti nel proprio raggruppamento, portando a casa un piazzamento di tutto rispetto in campionato.

«L’esperienza regionale al “Join The Game” di Trapani gioverà molto ai ragazzi – spiega coach Iliano Sant’Ambrogio -. Abbiamo fatto bene nella fase provinciale e abbiamo tenuto testa a formazioni blasonate anche nella fase regionale, dove il livello è inevitabilmente più alto. Con l’U18 abbiamo chiuso il campionato al quarto posto, soddisfatti del lavoro che si è fatto. Con coach Vittorio abbiamo scelto di lavorare con tutte le categorie pensando ad un concetto di basket comune. Siamo ripartiti dalle basi, lavorando molto sui fondamentali e cercando di costruire un’idea di gioco che vorremmo portare avanti in futuro. Un filo conduttore unico per tutto il settore giovanile e siamo felici di ciò che vediamo, al di là dei meri risultati. Personalmente ho cercato di trasmettere ai ragazzi qualcosa di mio e provo a farlo anche con la prima squadra grazie a coach Condello. Sono contento del mio percorso con la Costa d’Orlando ma non mi accontento».

(Visited 8 times, 1 visits today)