La Sicilia dei motori in festa, Ricciardo vince il GP di Cina

Ficarra – La vittoria che forse meno ti aspetti. Alzi la mano chi pensava che a metà del GP di Cina Daniel Ricciardo avrebbe trionfato sotto la bandiera a scacchi. Infatti nessuno avrebbe creduto ad un trionfo del driver di origini messinesi al GP di Cina, perché la prima parte di gara lo aveva visto abbastanza sottotono, cristallizzato nella sesta posizione. Poi invece accade il classico colpo di scena che ti stravolge tutto. Perché il contatto causato tra Gasly e Hartley permette alla direzione gara di far entrare in pista la Safety Car per pulire i detriti lasciati nella curva della collisione tra i due della Toro Rosso. Di conseguenza è quindi abile il muretto della scuderia austriaca a far rientrare Daniel per un secondo pit-stop , in modo tale da mettere le gomme soft e a risultare il più veloce in pista nella parte finale della gara.

Così per il driver di origini messinesi inizia una nuova gara che ha il suo punto di svolta nel doppio sorpasso compiuto prima su Lewis Hamilton e dopo su Valterri Bottas. Di li ha quindi avuto inizio la sua cavalcata trionfale verso il traguardo. Ricciardo ha impresso un ritmo forsennato alla gara e ha trasformato in passerella i giri conclusivi della corsa, rendendo quella che sembrava una vera utopia dopo la prima parte di gara in un sogno realizzabile sul podio di Shanghai.

Con questa vittoria il pilota della Red Bull ha quindi smaltito la delusione del Bahrain, gara sfortunata per lui visto che era terminata per il ritiro dovuto ai problemi elettrici della sua monoposto nel corso del primo giro. Inoltre questo successo potrebbe anche dimostrarsi come una piccola rivincita nei confronti dei vertici della scuderia che non gli ha ancora rinnovato il contratto in scadenza, perché Helmult Marko e compagnia hanno deciso di indirizzare le proprie attenzioni su Max Verstappen in prospettiva futura.

Adesso l’auspicio in Daniel è quello di proseguire sulla stessa falsariga anche nelle successive corse, cercando di riuscire a convincere la Red Bull a rinnovargli il contratto oppure ad attirare l’attenzione sempre più in maniera vertiginosa in casa Ferrari. La scuderia di Maranello lo ha infatti inserito tra i papabili per il dopo Kimi Raikkonen, visto che per il finlandese questa sarà probabilmente l’ultima stagione con il Cavallino.

Danilo Scurria

(Visited 80 times, 1 visits today)