Orlandina Basket battuta a Cremona, paladini in A2

Capo d’Orlando – Amara retrocessione in A2 per l’Orlandina Basket, che nell’ultima giornata del campionato di Serie A si arrende 119-95 alla Vanoli Cremona e deve così lasciare il massimo torneo cestistico nazionale. I biancoazzurri tengono per un tempo, poi crollano sotto i colpi di un’avversaria praticamente perfetta in attacco che conquista i play-off.

Un’annata difficile per Capo d’Orlando, che nonostante tutto si era costruita con un buon primo tempo una chance per la salvezza. La sconfitta di Pesaro a Sassari, infatti, rende ancora più amaro il ko contro la compagine lombarda, che ha però giocato troppo bene offensivamente per permettere ai paladini, per di più orfani di Knox, di reggere l’urto.

I siciliani partono comunque molto forte, specie in attacco. Nel primo quarto le difese ballano vistosamente. Le percentuali dal campo sono alte e il tabellone recita 33-31 in favore dei locali. Il primo tempo continua a viaggiare sul filo dell’equilibrio. Cremona prova a dare lo strappo ma l’Orlandina non molla con un Campani da 12 punti sugli scudi. All’intervallo è 57-53 per la Vanoli.

Nella ripresa, però, per i biancoazzurri è notte fonda. Cremona mantiene una precisione offensiva sostanzialmente impareggiabile e spezza in due il match, andando all’ultimo mini-riposo sul +17 (89-72). I ragazzi di coach Mazzon non vogliono mollare, si battono e riescono a realizzare ben 95 punti in trasferta. Stavolta, però, non bastano, perché Cremona mette clamorosamente a tabellone 119 punti. I locali vincono 119-95 e conquistano l’ottava piazza, l’ultima utile per partecipare ai play-off. Per l’Orlandina una sconfitta che brucia, ma la retrocessione in A2 non arriva certamente a causa di questo ko.

La società paladina saprà certamente rialzarsi dopo un’annata storta, conclusa con un ultimo posto figlio di sfortuna e di qualche errore che servirà come esperienza per far crescere ancora un club che ha rappresentato per anni la Sicilia nel massimo campionato italiano di pallacanestro nel miglior modo possibile.

Vanoli Cremona-Betaland Capo d’Orlando 119-95

Parziali: 33-31; 57-53; 89-72; 119-95.

Vanoli Cremona: Johnson-Odom 22, Martin 17, Gazzotti, Diener T. 12, Ricci 8, Ruzzier 9, Portannese 3, Fontecchio 13, Sims 22, Diener D. 7, Milbourne 6. Coach: Romeo Sacchetti.

Betaland Capo d’Orlando: Galipò Gio. ne, Smith 17, Faust 11, Atsur 17, Kulboka 11, Laganà, Likhodey 8, Campani 15, Gaddefors, Galipò Gia. ne, Stojanovic 17, Donda 2. Coach: Andrea Mazzon.

Arbitri: Manuel Mazzoni – Gabriele Bettini – Guido Giovannetti.

(Visited 79 times, 1 visits today)