Ricciardo alla prova del nove in Canada

Messina – Il Gran Premio del Canada rappresenta un’altra prova verità circa le ambizioni iridate di Daniel Ricciardo. Reduce dal bellissimo fine settimana di Montecarlo, il driver di origini messinesi cerca delle nuove conferme sul circuito di Montreal.

Il week-end canadese si presenta forse con delle prospettive minori rispetto a quello di Monaco. Se le stradine monegasche si sposavano perfettamente con le caratteristiche della Red Bull, lo stesso non può dirsi con il tracciato di Montreal. La pista semi-permanente che sorge nell’isola di Notre-Dame presenta una serie con lunghi rettilinei ed è una tra le più veloci della stagione, una di quelle piste che dovrebbero sulla carta far soffrire la monoposto austriaca che dispone di una power unit Renault inferiore in termini di potenza rispetto alle rivali Mercedes e Ferrari. A meno che la nuova unità motrice portata dalla casa francese non dia più cavalli e velocità alla monoposto di Adrian Newey, cosa che potrebbe aiutare il driver di origini messinesi a battagliare con Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, che guidano attualmente la classifica iridata davanti a Daniel, anche sulla veloce pista di Montreal.

Il Canada ha inoltre rappresentato la prima soddisfazione in carriera dell’italo-australiano, quando conquistò il primo successo in F1 nel 2014. Vero è che l’italo-australiano venne sicuramente aiutato dai problemi ai freni dell’iridato in carica e Nico Rosberg, allo stesso tempo è però stato abilissimo nello sfruttare il ritiro dell’inglese della Mercedes per l’eccessivo uso del sistema frenante e dei medesimi problemi accusati dal tedesco, che decise di farsi forse superare in maniera volontaria da Daniel e di accontentarsi della seconda posizione perché impegnato nella lotta per il titolo mondiale con il campione del mondo.

Un’eventuale seconda affermazione servirebbe non solo a consolidare la sua candidatura come outsider per il titolo mondiale ma spezzerebbe il dominio dell’inglese della Mercedes vincitore da tre anni consecutivi sul cittadino di Montreal. Un eventuale successo renderebbe Ricciardo il pilota con più successi in questa stagione con tre vittorie, staccando l’iridato in carica e il tedesco della Ferrari fermi a due successi a testa.

Danilo Scurria

(Visited 41 times, 1 visits today)