Formula 1, Ricciardo costretto al ritiro in Germania

Messina – Peccato veramente. Daniel Ricciardo nel Gran Premio di Germania aveva azzeccato tutto nel tentativo di rimontare dalla 20esimo dello schieramento di partenza quando, al 25esimo giro, è stato costretto al ritiro per la rottura della trasmissione sulla sua Red Bull.

Il rammarico è grande, perché dopo essere stato dal fondo della griglia per la penalizzazione subita durante il venerdì, il pilota di origini messinesi si era reso protagonista di una bellissima rimonta a suon di sorpassi, tra cui spiccano quelli bellissimi compiuti in staccata su Fernando Alonso al 17esimo giro e su Charles Lerclec alla 20esima tornata, che lo avevano portato a risalire fino alla sesta posizione. In più era riuscita perfettamente la strategia di partire con un set di pneumatici più duri rispetto agli altri, con l’obbiettivo (raggiunto) di allungare il primo stint di gara fino a quando non è arrivato il problema che lo ha costretto a salutare la compagnia.

Con il quarto zero della stagione (dopo quelli del Bahrain, Azerbajain ed Austria ), la rincorsa verso la terza posizione si complica un po’, visto che Kimi Raikkonen e Valterri Bottas hanno chiuso la gara con il podio finale dietro Lewis Hamilton, in più Max Verstappen ha chiuso ai margini della zona podio. Conseguenza che ha permesso ad entrambi i finlandesi di allungare rispettivamente a +25 e +16 su Daniel. Allo stesso tempo il compagno di team olandese si è portato ad un punto dall’italo-australiano nella classifica iridata in virtù del quarto posto finale.

In Ungheria, domenica prossima, urge quindi un pronto riscatto, per mettere dubito da parte la delusione tedesca e chiudere nel migliore dei modi la prima parte di campionato, per poi affrontare la pausa estiva in maniera positiva a livello mentale prima delle gara di Spa in programma a fine agosto.

Danilo Scurria

(Visited 23 times, 1 visits today)