Bevilacqua: “Nessun appagamento, il Dattilo può arrivare ai play-off!”

Paceco – Un punto nelle ultime due gare per il Dattilo Noir che vuole archiviare al più presto lo sfortunato pareggio esterno di Racalmuto contro la Libertas 2010 e concentrarsi sul prossimo impegno casalingo che vedrà i gialloverdi di mister Massimo Formisano impegnati in casa contro il Cus Palermo. 

Il pari di domenica scorsa contro il fanalino di coda Libertas ha lasciato un po’ di amaro in bocca ai dattilesi che però, come conferma il portiere Alessandro Bevilacqua, sono pronti al riscatto: “Il pareggio ottenuto a Racalmuto – ha detto Bevilacqua – è stato il risultato di una partita caratterizzata dagli episodi, come d’altronde accade in ogni gara. Bisogna, a mio avviso, vedere sempre il bicchiere mezzo pieno e quindi è stato un punto guadagnato. È stata una bella partita, giocata a viso aperto da entrambe le squadre e in cui siamo stati molto sfortunati. Domenica contro il Cus Palermo credo che faremo il nostro dovere e, come nella maggior parte delle partite in questo campionato, cercheremo di far di tutto per guadagnare i tre punti”. 

Due settimane poco positive per i gialloverdi che sono rimasti comunque al terzo posto in classifica insieme con il Paceco, una posizione che secondo Bevilacqua rispecchia l’andamento del campionato: “Se siamo in questa posizione di classifica, sicuramente è perché ce lo meritiamo – ha proseguito il numero uno dattilese -. Il nostro obiettivo è quello di cercare di giocar cella alla pari con tutti per arrivare più in alto possibile. Non ci poniamo limiti, possiamo anche puntare ad una posizione alta nella griglia dei play-off. Abbiamo tutte le carte in regole per farlo e mi sembra che lo abbiamo anche ampiamente dimostrato. Appagamento? Non credo che possa essere di gruppo, non penso che qualcuno di noi scenda in campo per perdere. La verità è che il girone di ritorno sarà tutto un altro campionato, nessuno ti regala niente perché tutte le squadre hanno bisogno di punti per raggiungere il proprio obiettivo”. 

Un campionato certamente straordinario fin qui quello del Dattilo Noir che ha dimostrato anche tanta solidità difensiva con sole diciannove reti subite in diciotto partite. Ma che tipo di campionato è stato fin qui per il guardia pali gialloverde, ormai vera e propria bandiera, Bevilacqua: “Non saprei dare un giudizio, posso solo assicurare che cerco sempre di dare il massimo, sia in allenamento che in partita. Provo a migliorarmi giorno dopo giorno e mantenermi integro, mentre l’aspetto caratteriale – ha concluso il portiere del Dattilo Noir – con il passare degli anni sono riuscito a smussarlo un po’”.

Giuseppe Favara

(Visited 259 times, 1 visits today)