Buon Scordia ma non basta, 2-2 contro il Roccella

Scordia – Finisce in un pareggio il match Scordia – Roccella, valevole per la 19esima giornata di campionato di serie D, girone I. I rossoazzurri hanno lottato fino alla fine per ottenere la vittoria dopo le tante sconfitte di questo campionato. Diverse le occasioni di rimonta, sventate dalla egregia prestazioni del portiere del Roccella. I padroni di casa avrebbero potuto vincere e intascare 3 punti d’oro in chiave salvezza.

La gara si fa interessante già dai primi minuti quando Laaribi al 6’ batte una punizione dai 20 metri che impegna severamente Vizzì, bravo a respingerla in calcio d’angolo. Ma a sbloccare il risultato ci pensa il neoacquisto Palmiteri che, all’esordio in maglia rossoazzurra, segna il suo primo gol, approfittando di una incomprensione tra Cinquegrana e Mittica. Il Roccella non si lascia intimorire mettendo a segno una serie di azioni pericolose che mettono in difficoltà lo Scordia. Al 27’ un colpo di testa di Coluccio tenta il pari ma non ci riesce: la palla atterra a un metro alla destra di Vizzì. Ma è al 29’  che arriva il pareggio grazie a una punizione battuta da Laaribi, appena fuori dall’area di rigore che il portiere rossazzurro riesce solo a sfiorare. I padroni di casa cercano disperatamente l’occasione di gol ma non la trovano. Al 34’ Palmiteri imbecca Calabrese che tira dalla destra sul primo palo dove trova un astuto Mittica che non si fa cogliere di sorpresa.  Quasi allo scadere del primo tempo il Roccella ottiene il vantaggio: Leveque vince un rimpallo sulla destra riuscendo  ad inserire la sfera davanti al portiere. Da due passi Dorato realizza il gol del sorpasso. Il primo tempo si chiude con il risultato di 1-2 per gli ospiti.

Al fischio d’inizio del secondo tempo il Roccella è più carico prima e già al 1’ s.t. prova il tris con un cross dalla destra di Leveque che trova la testa di Cioffi che da due passi fallisce il gol del 3-1. La partita si fa dura e Serafino  decide di far uscire Messina che lascia il posto a Pascali. Poi esce Castiglia ed entra Ascione. Al 7’ arriva un’altra occasione per gli ospiti: un colpo di testa di Sorgiovanni viene  deviato in angolo dal portiere rossoazzurro. Lo Scordia non si perde d’animo e prova a reagire con una bella punizione di Maimone che però viene sventata in angolo da un tuffo alla sinistra del portiere. I padroni di casa non si arrendono e al 12’ ci riprovano con una bella azione personale di Ascione che stordisce l’avversario diretto con una bella finta e tira la palla in porta che è facile preda per Mittica. Al 18’ Galati chiama la prima sostituzione: esce Cinquegrana, entra Lia. Anche Serafino si decide per l’ultima sostituzione con Meo che subentra a Calabrese. Alla mezzora del secondo tempo i rossiazzurri gioiscono con il gol del pareggio ottenuto da un cross di Maimone arrivato ai piedi di Ascione che calcia all’angolo della porta. Solo dopo tre minuti gli ospiti tentano la rimonta. Ancora Ascione che conclude con un tiro di piatto all’angolino ma questa volta Mittica para ottimamente in tuffo e manda in corner la palla. Il calcio d’angolo seguente è l’occasione d’oro per la rimonta dello Scordia. La palla  danza sulla linea ma viene respinta da Mittica, a cui viene fischiato un fallo a favore. Si scaldano gli animi in panchina rossazzurra: protesta Castiglia e si becca un’espulsione. Al 45’ l’arbitro concede 4 minuti di recupero. Senza altre azioni degne di nota termina la partita col punteggio di 2-2.

Il tabellino

Risultato: Scordia – Roccella 2-2

Reti: 14’ Palmiteri (S), 29’ Laaribi (R), 44’ Leveque (R), 30’ s.t. Ascione (S)

Scordia: Vizzì, Liistro, Maimone, Castiglia (dal 5′ s.t. Ascione), Diop, Simonetti, Messina (dal 4′ s.t. Pascali), Zumbo, Palmiteri, Mazzamuto,  Calabrese (dal 20′ s.t. Meo). A disp.: Cultrera, Sardo, De Pasquale, Di Maggio, Pirrotta, Gallo. Allenatore: Natale Serafino.

Roccella: Mittica, Laaribi, Condomitti, Cinquegrana (dal 18′ s.t. Lia), Minici, Coluccio, Leveque, Carrozza, Dorato, Sorgiovanni Marco, Cioffi. A disp.: Loccisano, Sorgiovanni Matteo, Lia, Ventimiglia, Frascà, Mazzone, Khanfri, Guido. Allenatore: Francesco Galati.

ARBITRO: Maranesi di Ciampino (Assistenti Cortese di Palermo e Caico di Agrigento).

Note: Presenti circa 800 spettatori. Angoli 7-5 per gli ospiti.
Ammoniti: Simonetti (S), Cinquegrani (R), Leveque (R), Pascali (S), Cioffi (R), Diop (S), Minici (R). Espulso Castiglia per proteste dalla panchina. Recupero 0’ e 4’.

Milena Arcidiacono

(Visited 128 times, 1 visits today)