Dattilo Noir, Marrone: “A Mazara sfida difficile, vogliamo il terzo posto”

Paceco – Pochi cannoli e tanto lavoro in questa settimana post sosta pasquale per il Dattilo Noir che sta preparandosi al derby di domenica in trasferta contro il Mazara. Una gara importante per i gialloverdi del presidente Michele Mazzara per dare continuità alla bella vittoria conquistata nell’ultimo turno contro il Mussomeli e per conservare l’ottima posizione all’interno della griglia dei play-off: “Era importante tornare alla vittoria dopo tre risultati negativi – ha detto il centravanti dattilese Nino Marrone –, anche perché quest’anno non eravamo abituati a così tante sconfitte consecutive. Domenica ci troveremo di fronte una squadra forte che secondo me, però, punta più sulla Coppa Italia che sul campionato. In ogni caso essendo anche un derby sarà una gara dura perché Mazara è sempre un campo caldo e difficile. Noi andremo lì sapendo che sono una squadra certamente alla nostra portata”.

Mazara che arriverà a questa sfida dopo il 3-3 casalingo contro il Cassino in Coppa Italia, competizione a cui i canarini sembrano ormai aver strizzato l’occhio. In campionato dieci punti dividono Dattilo Noir e Mazara, ma un derby è sempre una partita anomala e i ragazzi di Massimo Formisano non vogliono perdere la possibilità di conquistare un vantaggioso terzo posto finale: “Il nostro obiettivo, a questo punto della stagione, è quello di cercare di rimanere al terzo posto, così da poterci giocare in casa la prima partita dei play-off che potrebbe, quasi sicuramente, essere contro il Paceco. Il derby coi grigiorossi – ha proseguito l’attaccante Marrone – sarebbe la giusta occasione per rifarci dalla sconfitta in campionato. Stiamo facendo un campionato fantastico, speravamo di giocarcela fino alla fine per la prima posizione ma il Gela ha dimostrato di avere qualcosa in più rispetto a tutte le altre squadre del torneo”.

Per il bomber gialloverde quest’anno un ruolo da prima riserva del cannoniere Salvatore Romeo, ma sempre tanta esperienza e qualità da mettere al servizio di una squadra che difficilmente mollerà lo storico obiettivo in questo finale di stagione: “Quest’anno ho giocato poco, ma anche perché il modulo mi penalizza un po’ visto che giochiamo con una sola punta e due esterni offensivi. E in ogni caso Romeo è stato devastante in questa stagione. Ho fatto un soltanto un gol con il Kamarat ma so quello che posso ancora dare e fare in futuro. L’aria di Dattilo è sempre armoniosa e tranquilla e – ha concluso Marrone – chi viene qui a giocare è molto difficile che poi voglia andare via”.

Giuseppe Favara

(Visited 196 times, 1 visits today)