Eccellenza, a rischio l’iscrizione del Caccamo

Caccamo – La partecipazione al prossimo torneo di Eccellenza della neo promossa Polisportiva Città di Caccamo è fortemente a rischia. Con una lettera aperta, il presidente dei giallorossi Enzo Gammino ha infatti paventato l’ipotesi di rinunciare a partecipare al massimo torneo regionale e non solo.

“Questa Presidenza – si legge –, dopo un’attenta e approfondita analisi, che mi ha visto interloquire con la nuova amministrazione, comunica che sono venute meno le condizioni necessarie per consentire alla Polisportiva di continuare il proprio impegno sportivo. Mi sembra doveroso informare che, nonostante gli importanti traguardi raggiunti negli ultimi anni, frutto dell’impegno e del lavoro di tutti coloro i quali hanno creduto alla Polisportiva Città di Caccamo, l’impegno di questa Dirigenza finisce qui. Con grande rammarico prendo atto che sono venuto meno le condizioni politico-amministrative necessarie per la prosecuzione dell’attività calcistica non solo con riferimento alla 1^ squadra (Eccellenza) ma di tutte le altre categorie che rappresentiamo (primi calci, pulcini, esordienti, giovanissimi, allievi, juniores). A differenza del passato, dove l’amministrazione uscente ha contribuito economicamente alla copertura delle spese da sostenere durante l’anno sportivo di riferimento, nessuna certezza in merito è stata fornita da parte dell’amministrazione in carica a questa Presidenza, nonostante formale richiesta fatta per iscritto e diversi colloqui intercorsi. Non ritenendo sussistere le condizioni economiche che possano indurre all’iscrizione al campionato federale di Eccellenza (massimo campionato a livello regionale) nonché allo svolgimento dell’intera stagione sportiva 2017/2018, questa Dirigenza è disponibile ad incontrare tutti coloro i quali volessero continuare l’attività calcistica subentrando nella gestione della Polisportiva. Ringrazio – a conclusione della lettera – tutti coloro i quali in questi anni hanno sostenuto l’attività della Polisportiva in quanto fermamente convinti che lo sport risulta essere non solo un fattore di contrasto ai fenomeni della devianza giovanile ma svolge anche una importante funzione educativa e sociale.

Il Presidente
Enzo Gammino”

(Visited 190 times, 1 visits today)