Eramo manda in estasi il Trapani, Pescara sbancata 1-2

Pescara – Il Trapani ottiene tre punti importantissimi all’Adriatico, realizzando una vera e propria impresa, in una gara segnata dalla tattica e dalla prova intelligente dei granata al cospetto di una squadra con un potenziale offensivo impressionante. Vittoria figlia di una grande interpretazione della fase difensiva da parte degli uomini di Cosmi, pronti a ripartire in ogni occasione e a colpire con cinismo.

PRIMO TEMPO

Si fa sùbito sotto il Pescara. Al 9′ su una ripartenza Lapadula tira in porta e, a Nicolas battuto, Coronado salva sulla linea in maniera praticamente provvidenziale. Al 16′ botta dalla distanza di Nizzetto, respinta corta di Fiorillo, Coronado è bravo a crederci e ad evitare che il pallone esca fuori, lo mette in mezzo per Citro che, da due passi e a porta sguarnita, può appoggiare semplicemente, realizzando l’1-0. Per lui ottava marcatura stagionale. Il Pescara non si arrende. Il Trapani gioca dietro la linea della palla cercando di sfruttare le ripartenze. Al 26′ tornano a farsi pericolosi i padroni di casa con Lapadula ma la sua debole conclusione è preda facile di Nicolas. Ancora Lapadula, tre minuti più tardi, sugli sviluppi di un contropiede impegna il portiere brasiliano in una parata in due tempi.

SECONDO TEMPO

Il copione nella ripresa non cambia. Al 9′ Nicolas è attento su una conclusione di Verde. E poi il portiere granata mostra sicurezza su due conclusioni dello stesso giocatore marchigiano. Intanto inizia la girandola dei cambi col Trapani che sostituisce uno stanchissimo Citro, autore di una buona prestazione, con De Cenco. Il Pescara continua con le sue azioni insistite dando luogo, spesso, a veri e propri assedi nella metà campo granata, pur non creando vere minacce. Che invece crea il Trapani, in maniera colossale, al 39′ su un contropiede incredibilmente pericoloso, orchestrato da Petkovic, la palla è deliziosa per De Cenco che però si fa ipnotizzare da Fiorillo che para in due tempi. Il Trapani intanto è bravo a guadagnare tanti falli utili per perdere secondi preziosi. Sul finale, al 44′ il Pescara pareggia i conti sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Fornasier che batte Nicolas con una girata destra. Finale incandescente con 5 minuti di recupero. Nel primo il Pescara ha la palla del sorpasso ma Mandragora sciupa. Il Trapani continua a cercare il contenimento della foga offensiva dei marchigiani. Ma la difesa biancazzurra si fa trovare impreparata al 48′ quando Petkovic pesca benissimo Eramo che batte a rete per l’incredibile 1-2. I secondi finali sono incredibilmente ansiogeni ma il Trapani riesce a portare via tre punti fondamentali per la classifica.

INTERVISTE

Serse Cosmi: “Siamo stati meno eterei, più concreti e virili. In classifica siamo in un limbo. Più avanti dei play-out e vicini ai play-off. Dobbiamo essere sereni e realisti. Sabato affronteremo il Cagliari con serenità e con la consapevolezza che fuori casa abbiamo fatto cose straordinarie. Dobbiamo ritrovare in casa la continuità del girone di andata. Petkovic? Ha dentro tutte le qualità per diventare un giocatore di serie A”.

Massimo Oddo: “Questo è un momento in cui le cose non girano. E quando è così viene meno la serenità. Il rammarico è aver fatto tanto per trovare il pareggio per poi concedere il secondo gol. Paghiamo questi errori e il momento un po’ sfortunato”.

‪‎Pescara-Trapani 1-2

‪‎PESCARA: Fiorillo, Bruno, Fornasier, Verde (17’st Mitrita), Lapadula, Zampano, Zuparic, Mazzotta, Caprari (30’st Cappelluzzo), Mandragora, Benali (19’st Acosta). A disposizione: Aresti, Coda, Selasi, Vitturini, Torreira di Pascua, Verre. All. Massimo Oddo

TRAPANI: Nicolas, Perticone, Pagliarulo, Scognamiglio, Fazio, Eramo, Coronado (35’st Ciaramitaro), Nizzetto (29’st Cavagna), Rizzato, Citro (18’st De Cenco), Petkovic. A disposizione: Fulignati, Daì, Camigliano, Pastore, Accardi, Montalto. All. Serse Cosmi

‪ARBITRO: Daniele Martinelli di Roma 2; ASSISTENTI: Matteo Bottegoni di Terni e Nicolò Calò di Molfetta; QUARTO UOMO: Lorenzo Illuzzi di Molfetta

‪RETI: Citro 14’, Fornasier 44’st, Eramo 48’st

‎NOTE: Ammoniti Fornasier, Lapadula nel Pescara – Nizzetto, Nicolas nel Trapani; Recuperi: 1’pt-5’st; Corner: 9-4

Nino Maltese

(Visited 127 times, 1 visits today)