Il Dattilo batte la Folgore, gialloverdi in testa almeno per una notte

Paceco – Con tanta sofferenza il Dattilo Noir vince per 2-1 il derby contro la Folgore e conquista 3 punti importantissimi che consentono alla squadra di Massimo Formisano di issarsi, almeno per una notte, in vetta alla classifica del girone A di Eccellenza. Partita dai due volti, quella disputata al “Mancuso” oggi pomeriggio in uno dei due anticipi della ventunesima giornata di campionato. Padroni di casa super nel primo tempo ma deludenti nella ripresa anche a causa dell’ottima prestazione dei rossoneri di mister Catanese.

Formisano deve fare a meno dei febbricitanti Manuguerra, Palermo, Grimaldi e Tarantino e schiera Romeo e Prestia non al meglio della condizione. Il Dattilo Noir parte forte e dopo 9 minuti è già avanti alla prima occasione: affondo sulla sinistra del solito Alex Porto che si libera di due avversari, entra in area di rigore e mette in mezzo per Romeo che non ci arriva, sulla sfera però si avventa come un falco Prestia che gonfia la rete. Quarta rete in campionato per il fantasista gialloverde che porta i suoi sull’1-0. Passano appena 4 minuti e il Dattilo Noir, protagonista di un inizio di gara arrembante, raddoppia: lancio di Fina per Romeo che dal vertice destro dell’area di rigore lascia partire un tiro al volo che non lascia scampo al non perfetto Bonvissuto. 2-0 e tredicesimo gol in campionato per bomber Romeo. La partita sembra più che mai in discesa per i dattilesi che sfiorano anche il tris con un quasi autogol di De Biase al 30’. Al 38’ si vede finalmente un’evanescente, fino a quel momento, Folgore: destro vincente di Morello che si insacca ma il numero 8 folgorino era stato pizzicato in off-side. L’ultima chance della prima frazione di gioco, che si chiude sul 2-0, è per i padroni di casa: rovesciata tentata da Prestia e colpo di testa di Porto che però non inquadra la porta.

Nella ripresa il match cambia completamente: è la Folgore a fare la gara e il Dattilo non riesce più a creare pericoli. Al 9’ però Romeo sfugge via alla retroguardia rossonera e mette in mezzo un tiro-cross che Scappini devia a lato dalla linea di porta. Da lì in poi monologo Folgore. Al 16’ gran tiro di Buscaglia con Bevilacqua che devia a lato; al 18’ ancora pericoloso il centravanti ospite che impegna col mancino Bevilacqua che para rifugiandosi in corner. E’ il preludio al gol che arriva al 19’: Giordano serve Di Lorenzo che, da dentro l’area di rigore e con Bevilacqua in uscita, col destro mette dentro accorciando le distanze. Partita apertissima e Dattilo in grande difficoltà che prova sporadicamente a tuffarsi nella metàcampo avversaria: al 32’ Porto serve Romeo che deposita la sfera in rete ma in posizione di fuorigioco. La Folgore attacca in modo confuso e il Dattilo prova a ripartire in contropiede e su una di queste ripartenze Porto sfugge via a Scappini che, poco fuori l’area di rigore, lo tocca facendolo terminare a terra. Espulsione diretta per il terzino rossonero, che era anche già ammonito, e punizione per il Dattilo Noir che Fina spedisce di pochissimo a lato. Con gli ultimi minuti in superiorità numerica i padroni di casa soffrono poco, solo nel finale con una punizione, battuta da Di Lorenzo sulla barriera, che allunga il recupero ma non cambia il risultato. Dattilo Noir 2 Folgore 1 e gialloverdi in testa al campionato almeno fino a domani pomeriggio. 42 punti in classifica e terza vittoria di fila per la banda di Massimo Formisano che ormai non è più quel “fuoco di paglia” di cui parlavano tutti ad inizio stagione.

Dattilo Noir-Folgore Selinunte 2-1

DATTILO NOIR: Bevilacqua, Martinez, Paladino (40’st Lombardo), Caltagirone, Di Discordia, Cinquemani, Licata (28’st Licari), Prestia (17’st’ Pisciotta), Romeo, Fina, Porto. A disposizione: Cesarò, Sugamiele, Marrone, Grassotti. All. Massimo Formisano.

FOLGORE: Bonvissuto, De Biase (1’st Scianni), Scappini, Messina Denaro (41’st Bongiovì), Gueye, Morici, Giordano, Morello, Buscaglia, Di Lorenzo, Raineri (1’st Gangi). In panchina: Bollara, Calabrese, Corona, Russo. All. Tarcisio Catanese.

ARBITRO: Leandro Polizzi di Palermo.

ASSISTENTI: Francesco Amico e Salvatore Damiano di Trapani

RETI: Prestia 9’, Romeo 13’, Di Lorenzo 19’

NOTE: Ammoniti Prestia, Romeo, Di Discordia, Fina e Licari nel Dattilo Noir – Morici e Giordano nella Folgore; Espulso Scappini (F) all’83 per fallo da ultimo uomo; Corner: 4-3; Recuperi: 1’pt-7’st.

Giuseppe Favara

(Visited 213 times, 1 visits today)