Il Mazara non rischia, 0-0 contro il Gravina e semifinale di coppa conquistata

Mazara del Vallo – Serviva un pareggio senza subire più di un gol o una vittoria, il Mazara ha portato a casa il massimo con il minimo sforzo, impattando per 0-0 al “Nino Vaccara” contro il Gravina e accedendo alle semifinali della fase nazionale di Coppa Italia d’Eccellenza, complice il 2-2 dell’andata e la regola dei gol dal valore doppio in trasferta.

I canarini hanno giocato una partita accorta, senza grandi sbavature, rischiando in pochissime occasioni e cercando anche di far male agli ospiti quando ce n’è stata l’opportunità, in particolare con il solito Rosella. Gli ospiti, dal canto loro, hanno fatto fatica a trovare spazi anche se hanno sempre provato a spingere alla ricerca di una rete mai arrivata. Nel primo tempo ci ha provato Rana, nella ripresa Fiorentino su punizione, ma nessun avanti del Gravina è riuscito a superare Ilario, titolare al posto dell’acciaccato Iacono.

Lo 0-0 premia, dopo il 2-2 dell’andata, la squadra che nei 180′ ha più meritato questo passaggio del turno. Il bello per il Mazara viene adesso, il sogno chiamato Serie D non è più un miraggio.

Mazara-Fbc Gravina 0-0 (and. 2-2)

Mazara: Ilario, Lo Cascio, Genesio, Comegna, Mastronardi, Gallina, Compagno (81′ Terzo), Arnone, Erbini (69′ Gambino), Rosella, Giacalone (74′ Cammareri). All. Tommaso Napoli.

Fbc Gravina: Cilumbriello, Palermo, Gentilesca, Silvestri (73′ Scaringella), Chessa, Anaclerio, Laboragine, Fiorentino, Albano, Rana, Sisalli. All. Gennaro Di Maio.

Arbitro: Michele Delrio di Reggio Emilia. Assistenti: Bruno Cortese e Antonio Paglianiti di Vibo Valentia. Quatro uomo: Tommaso Zamagni di Cesena.

Note: Ammoniti: Gallina, Ilario, Mastronardi (M); Rana (G). Espulsi all’82 Genesio (M) e all’89’ Anaclerio (G).

Francesco Gugliotta

Foto Campisi

(Visited 129 times, 1 visits today)