Il Messina chiude con un pari: il 2-2 di Martina vale la Tim Cup

Martina Franca – La ciliegina sulla torta, tanto desiderata da mister Lello Di Napoli e da tutto l’Acr Messina, è arrivata con il 2-2 in casa del Martina Franca, chiudendo in bellezza la stagione giallorossa: il settimo posto in Lega Pro “C” con 45 punti (in condominio con la Fidelis Andria) vale, infatti, la qualificazione alla prossima Tim Cup.

Il Messina in Puglia scende in campo con diverse novità e un modulo inedito: Addario tra i pali e, davanti, Ionut, Fusca, Mileto e Zanini; a centrocampo Baccolo e Giorgione, mentre il trio Gustavo, Barisic e Longo a sostegno di Tavares.

In un match che serve più al Martina Franca, in lotta per la migliore posizione in chiave play-out, i giallorossi subiscono, pur senza soffrire particolarmente, l’iniziativa dei locali: il primo tentativo arriva al 7’ con  Kuseta che, favorito da un errore di Mileto, calcia centralmente; al 9’ Diakite, all’altezza del dischetto, spreca tutto e calcia a lato e, al 13’, colpo di testa di Baclet, su assist di Rajcic, che finisce alto. Il vantaggio dei pugliesi, però, arriva al 22’ con Marchetti che, tutto solo, colpisce di testa su punizione di Kuseta e batte Addario. Al 23’ il Martina potrebbe anche raddoppiare ma Diakite non è in giornata e spara alto, mentre al 28’ si vede anche il Messina con un cross di Giorgione per la testa di Fusca, centrale. Nel finale, gli ospiti crescono e si rendono pericolosi con due conclusioni di sinistro di Gustavo: Viotti para il primo tiro, mentre nella seconda occasione il brasiliano calcia sull’esterno della rete.

Nella ripresa esce un altro Messina e, al 47’, ecco l’immediato pari di Gustavo che, di testa, manda in rete il perfetto cross di Longo. Tutto da rifare per il Martina che, al 58’, sfiora il nuovo vantaggio con Migliaccio che, su corner di Kuseta, colpisce il palo. Succede poco o nulla nella parte centrale della seconda frazione, ma al 79’ i giallorossi ribaltano il punteggio con una veloce ripartenza conclusa con un preciso sinistro di Barisic che, su suggerimento di Longo (poco dopo fuori per Penna al debutto), batte Viotti per l’1-2. Il vantaggio, però, dura una decina di minuti e, all’89’, la squadra di mister Franceschini trova il pari con un tiro al volo dal limite di Berardino, che fissa il definitivo 2-2 e permette al Martina di chiudere in sedicesima posizione e si giocherà la salvezza contro il Melfi.

Per il Messina, pur senza vittorie da oltre un mese, un importante risultato che impreziosisce una stagione che, partita tra mille difficoltà, ha regalato grandi soddisfazioni.

MARTINA FRANCA-MESSINA 2-2

Martina Franca: Viotti, Allegra (88’ Dianda), Curcio, De Lucia, Migliaccio, Marchetti, Di Lauri, Rajcic, Baclet (71’ Cardore), Kuseta (62’ Berardino), Diakite.  A disp.: Simone, Basso, Antonazzo, Danese, D’Orsi, Topo, Cristofari, Gabrieli. All.: Daniele Franceschini.

Messina: Addario, Ionut, Zanini, Baccolo, Mileto, Fusca, Longo (85’ Penna), Giorgione (60’ Giu. Russo), Tavares, Gustavo, Barisic (90’ Scarbaci).  A disp.: Di Stasio, Gen. Russo, Bramati, Salvemini, Mosca, Tessadri, Bossa, Lia. All.: Raffaele Di Napoli.

Reti: 22’ Marchetti (Ma), 47’ Gustavo, 79’ Barisic, 89’ Berardino (Ma).

Arbitro: Di Ruberto di Nocera Inferiore. Assistenti: Assante di Frosinone e Notarangelo di Cassino.

Ammoniti: Barisic (Me), Allegra (Ma), Marchetti (Ma).

Davide Billa

(Visited 110 times, 1 visits today)