La Planet saluta la B2 col sorriso, battuta Modica al tie break

Pedara – La Planet Strano Light si congeda dal campionato di Serie B2 con una prestazione superlativa. Batte all’ultima giornata e di fronte al proprio pubblico il Pvt Modica, ex aspirante al primo posto, condannato a vincere a Pedara per centrare i play-off e alla fine clamorosamente fuori dai giochi.

Le etnee, che hanno dato il massimo per onorare sino alla fine una stagione nel complesso positiva, chiudono da quinta forza del campionato con 49 punti, frutto di 17 vittorie (5 al tie break) e 3 sconfitte.

Una vera e propria battaglia sportiva, 2 ore e 30 di emozioni a ripetizione. Da 2-0 a 2-2 e felice epilogo per il sestetto di casa. Le pedaresi partono in quarta e spezzano le velleità di un avversario nettamente sottotono. Al primo time out del primo set le iblee si portano in vantaggio (7-8) ma poi sono costrette a lasciare campo ad una scatenata Daniela Giallongo, ex della gara e 23 centri, che dopo il punto del 16-15 trascina con determinazione la Planet al 25-21. Partenza a ritmi serrati nel secondo set: l’8-6 porta la firma di Rita Presti su suggerimento di Ilaria Brizi, Martina Rapisarda strappa applausi con un gran muro che vale il 16-11, Ylenia Morfino chiude i conti. Modica stordito ma capace di approfittare di un vistoso calo sui titoli di coda del sestetto di Andaloro nei successivi due set: le padrone di casa recitano il mea culpa dopo aver dilapidato un ampio vantaggio accumulato a metà del quarto parziale (8-7, 16-12). Incandescente la sfida col passare dei minuti: Modica vuole i play-off, Corallo, D’Emanuele e Piscopo provano a ripetere la grande rimonta dei minuti precedenti ma Rapisarda si fa valere sottorete in due circostanze (8-5), una palla fuoricampo tiene in vantaggio la Planet (16-15) che, come poco prima, cade nel momento decisivo nonostante quella macchina da punti chiamata Graziella Lo Re (35 volte a segno). E successivamente si rialza dopo l’iniziale 6-8.

“Siamo andati oltre le aspettative della vigilia, ovvero la tranquilla permanenza che ci eravamo prefissati superando quota 40 – commenta coach Francesco Andaloro -. Certo è che il rammarico rimane, vista la situazione che stava maturando col passare delle giornate e con un titolo d’inverno al giro di boa. Purtroppo abbiamo pagato una defezione, quella dovuta al grave infortunio di Marcela Nielsen il 17 gennaio, che sicuramente ci avrebbe consentito di condurre in maniera diversa la stagione. Archiviata l’annata, adesso si pensa già al futuro: a breve, qualche settimana, ufficializzeremo alcuni nomi che comporranno la rosa per il prossimo campionato. In tal senso siamo già a lavoro con la società”.

Alla fine applausi scroscianti da parte del pubblico entusiasta per le altre protagoniste della stagione 2015-2016: Fiamma Giuffrida, Valeria Consolo, Giulia Giachino, Alessia Zancanaro, Benedetta Scollo, Clara Tomarchio, Ivana Barbagiovanni e Alessandra Orto. Per tecnici e dirigenti: Francesco Andaloro, Luigi Allegra, approdato a Pedara in gennaio, Andrea Di Guardo, Cinzia Caruso, Alfredo Pennisi e Michele Andaloro.

TABELLINO PLANET-PVT MODICA 3-2

Planet: Lo Re 35, Morfino 6, Rapisarda 10, Brizi 3, Giallongo 23, Presti 3, Zancanaro (L1). Giuffrida, Consolo, Tomarchio, Barbagiovanni. Ne Scollo, Giachino (L2), Orto. All.: Andaloro.

Modica: Corallo, Richiusa, Piscopo, Di Emanuele, Cianflone, Gabriele, Vittorio (L). Zaccaria. Ne Leggio, Mercanti, Cassibba, Cianci, Fiore. All.: Cutrona e Madonia.

Arbitri: Di Paola e Alaimo

Set: 25-21, 25-18, 25-27, 24-26, 15-12

Giuseppe Signorino

(Visited 103 times, 1 visits today)