Mascara e Vizzì fanno sorridere lo Scordia, Vigor battuta

Scordia – Scontro ai piani bassi della classifica tra lo Scordia e il Vigor Lamezia. A fare da sfondo al Binanti durante la 22esima giornata di campionato di serie D girone I,  c’era per la prima volta la neve. Nonostante ciò le due squadre hanno cercato disperatamente la vittoria fino all’ultimo respiro. Ad avere avuto la meglio è lo Scordia che con il gol al 94’ di Beppe Mascara riesce per un pelo a portare la squadra al successo e finalmente a mettere in cascina 3 punti preziosi in chiave salvezza che serviranno ai rossoazzurri per guadagnare fiducia dopo il periodo buio appena trascorso. La squadra di Serafino sembra pian piano assumere la sua identità, grazie anche ai cambiamenti in rosa posti in essere dalla società e al contributo prezioso del veterano Mascara, pupillo della formazione rossoazzurra. Tuttavia c’è ancora molto su cui lavorare. La squadra avrà tempo per interrogarsi per un’altra settimana, prima di affrontare l’impegnativa gara contro il Rende. Non c’è più tempo da perdere per scollarsi dalla retrocessione diretta.

La cronaca della partita. Lo Scordia si fa subito pericoloso con Mascara che al 7′ prova il tiro ma sfiora il palo alla sinistra di Marino. Arriva subito la risposta dei lametini che sembrano non aver ancora digerito la pesante sconfitta del girone di andata imposta dai rossoazzurri per 5-1. Al 9’ l’arbitro fischia il fallo di Simonetti: è punizione per gli ospiti, ma Spanò lambisce il palo. Al 16’ punizione e ammonizione per Spanò che tocca la palla con le mani. Al 17’ un’altra occasione andata in fumo per lo Scordia con la punizione di Provenzano per Mascara che tira ma la palla è facile preda di Marino che  para il tiro ravvicinato. Al 19’ nel tentativo di sbloccare il risultato lo Scordia fallisce ancora con Maimone che tira di controbalzo di sinistro ma la palla sembra non volere entrare e sfiora ancora una volta il palo. Al 20’ Mascara tenta ancora e va in gol sugli sviluppi del secondo corner ma l’arbitro non convalida su segnalazione di offside dell’assistente Scannella. Appena un minuto dopo cross di Sardo che costringe il portiere biancoverde a rifugiarsi in angolo. Al 26’ un’altra azione pericolosa dei rossazzurri mette in difficoltà i biancoverdi. Palmiteri si fa spazio in area di rigore dove si trova a tu per tu con Marino che riesce a respingere la palla su Mascara che serve Maimone il quale calcia al volo ma il  tiro per la quarta volta viene deviato in angolo. Alla mezzora lo Scordia perde un’altra occasione: Provenzano tira dal limite ma la palla termina di poco alta. Nonostante la superiorità del reparto offensivo, gli uomini di Serafino, non riescono a trovare la rete del vantaggio; cercano l’occasione insistentemente ma non la trovano. Al 34’ Maimone per ben due volte calcia verso la porta ma la difesa riesce a respingere. Al 36’ arriva il secondo cartellino giallo per il Vigor Lamezia. Castellano colpisce con una gomitata Di Maggio. I lametini sembrano non voler cedere e cercano di mettere in difficoltà i padroni di casa al 38’ con il tiro di Spanò dall’area piccola. Vizzì non si lascia sorprendere e para miracolosamente il tiro. Dopo 2’ di recupero l’arbitro fischia la fine del primo tempo con il parziale risultato di 0-0.

Secondo tempo. In ripresa lo Scordia prova ancora ad attaccare ma non riesce a raccogliere i frutti delle molteplici occasioni andate in fumo.  Al 14’ tiro di Sardo respinto dal portiere lametino. Niente da fare la sfera sembra proprio non voler far gonfiare la rete. Gli ospiti cercano di controbattere e al 17’ la punizione dalla trequarti battuta da Giannusa trova la testa di Cianci che mira alla porta, bravo Vizzì a respingere. Un minuto dopo gran tiro dalla distanza di Messina che non centra lo specchio. Al 20’ i bianco verdi rimangono in dieci. A Spanò l’arbitro esce il cartellino rosso dopo aver toccato per la seconda volta la palla con le mani. Gli uomini di Serafino non si perdono d’animo cercando di sboccare il risultato. Dal fondo Mascara recupera serve la palla a Maimone, gran tiro deviato di tacco da Di Maira ma la palla non entra e finisce poco al lato. Al 39’ Calabrese non riesce a trasformare in gol la pala servita da Mascara. Un’altra occasione d’oro persa per lo Scordia che non riesce a imporsi del tutto sul Lamezia andando in vantaggio. L’arbitro concede tre minuti di recupero. Fino all’ultimo respiro le due squadre combattono per accaparrarsi l’intera posta in gioco ma la tensione sale e la stanchezza inizia a farsi sentire. Al 46’ intervento provvidenziale di Vizzì che ripara all’errore di Simonetti che ha permesso a Castellano di calciare in porta. La partita sta per concludersi ma proprio quando sembra essersi già rassegnati al pareggio Mascara sorprende tutti e segna il gol del vantaggio. Finisce così Scordia – Vigor Lamezia con la vittoria dei rossoazzurri che all’ultimo secondo conquistano l’1-0.

Scordia – Vigor Lamezia 1-0

Marcatore: 94’ Mascara (S).

SCORDIA: Vizzì, Sardo, Pascali (4’ st Messina), Provenzano, Diop, Simonetti, Mascara, Zumbo, Palmiteri (24’ st Di Maira), Maimone, Di Maggio (4’ st Calabrese). A disp: Cultrera, Liistro, Castiglia, Baiata, Pirrotta, Gallo. Allenatore: Serafino.

VIGOR LAMEZIA: Marino, Torcasio, Manganaro, Gutta, Cianci, Itri, Golia (34’ st Perri), Castellano, Calabria (26’ st Anile), Giannusa, Spano. A disp: Fazzino, Varricchio, Iannazzo, Sacco, Donato, Fioretti. All. Gatto.

ARBITRO: Pashuku di Albano Laziale (Assistenti Scannella di Caltanissetta e Principato di Agrigento).

Note: Circa 1000 spettatori. Ammoniti Simonetti (S), Castellano (L), Spano (L), Torcasio (L), Provenzano (S), Maimone (S). Espulso Spano (L) al 20’ st per doppio giallo. Angoli 7-1 per lo Scordia. Recupero 2’ e 3’+1’.

Milena Arcidiacono

(Visited 225 times, 1 visits today)