Pettinato al Gela: “Che piazza, niente da invidiare alla D”

Gela – Il Gela Calcio mette a segno un ulteriore colpo di mercato, chiudendo in bellezza una delle campagne acquisti invernali più prestigiose della Sicilia. Davide Pettinato, classe 1985, è infatti approdato nella città nissena. In uscita dalla Leonfortese, il difensore è rimasto svincolato solo per un paio di giorni, prima di accettare la proposta del sodalizio biancazzurro.

Questo supera di fatto vari altri concorrenti, che si erano già fatti avanti nell’estate scorsa, quando Pettinato lasciò Siracusa. “Volendo essere sincero – spiega in esclusiva a Sicilia Sportiva – stavo per firmare con l’Acireale. L’accordo era cosa fatta, ma alla fine è saltato anche perché credo i granata abbiano voluto investire su un attaccante piuttosto che su un difensore. Il Gela ha insistito tanto, convincendomi a sposare questo progetto e a dare una mano per portare la squadra in serie D”.

Mister Brucculeri trova dunque un rinforzo che sarà utile nella lotta per il primo posto. Come per l’ingaggio di altri calciatori, il Gela ha dimostrato grande determinazione, deciso a cambiare gli equilibri del campionato. “Sono arrivato a Gela venerdì mattina. Abbiamo definito tutto in meno di 24 ore. La società –  dice Pettinato – si era mossa subito, non appena aveva saputo che stavo per andare via da Leonforte. Tutti si sono mossi velocemente, perché facessi presto il mio ingresso in squadra per essere disponibile già sabato, nella gara contro il CUS Palermo. Gela, dal canto suo, non si discute. È una piazza importante, che ha chiare ambizioni di vincere il campionato. Il nostro primo compito è appunto quello di accorciare le distanze con la capolista Sancataldese, oggi distante quattro punti”.

E Pettinato vanta una certa esperienza quanto alla vittoria dei tornei. Il difensore ha infatti conquistato il primato per tre volte in quello di Eccellenza, con il Milazzo prima e con Tiger Brolo e Siracusa poi, nelle ultime due stagioni.  “Spero di rivelarmi nuovamente un talismano – confessa – , centrando personalmente per la quarta volta, nonché terza consecutiva,  la vittoria del campionato di Eccellenza anche con questa nuova maglia”.

La separazione della Leonfortese ha però destato stupore. Anche per il giocatore i saluti sembrano essere stati una sorpresa, considerata inoltre la sua soddisfazione a  giocare nel campionato di serie D. “A Leonforte – dichiara – stavo giocando in tutta tranquillità. Poi sono stato avvisato che erano previsti dei tagli e che sarei stato svincolato. Mi è stato palesato che per la società avesse voglia di risparmiare, operando dei tagli in un reparto arretrato già abbastanza assortito. Quanto al campionato, l’avevo disputato tanti anni fa, da under e poi avevo stabilmente giocato in Eccellenza. Ci sono tornato ad agosto e non nascondo che in D c’è un campionato molto avvincente. Spesso ci si confronta anche con squadre che hanno fatto la storia, in stadi che sono stati teatro di ben altri campionati”.

Ma Pettinato, quanto alla differenza di categoria, ha già le idee chiare. “Sicuramente la D mi mancherà, – conclude –  ma sono già concentrato in questa nuova esperienza. Gela non ha assolutamente nulla da invidiare alle grandi piazze che stanno al piano di sopra”.   

Enzo Cartaregia

(Visited 355 times, 1 visits today)