Prestia: “Dattilo tra le prime 5, in futuro spero di avere più fortuna”

Paceco – Dopo il Cus Palermo, per il Dattilo Noir si profila un’altra sfida contro una squadra che lotta per non retrocedere. Il Raffadali al momento quintultimo con 18 punti, la metà dei punti che ha la compagine dattilese di Massimo Formisano. I gialloverdi arriveranno all’impegno ancora entusiasti dopo il tennistico 6-2 rifilato domenica scorsa ai palermitani di mister Aprile. Un match quello di domenica scorsa che ha dimostrato, una volta di più, lo strapotere offensivo del Dattilo Noir, adesso miglior attacco del girone A di Eccellenza con 42 gol realizzati. 3 dei quali li ha messi a segno il fantasista Peppe Prestia che ha contribuito, con svariati assist, a rimpinguare il bottino dei suoi.

“Contro il Cus Palermo era importantissimo vincere – ha detto Prestia – perché venivamo da due risultati negativi, fortunatamente è andata bene contro una buona squadra. Siamo stati bravi e fortunati nel primo tempo e poi nella ripresa abbiamo dilagato. Domenica prossima invece non sarà facile perché avremo di fronte un Raffadali che ha tanto bisogno di punti per risalire la classifica. Noi però cercheremo di continuare con quello che abbiamo fatto finora, giocheremo sicuramente per i tre punti rispettando, come sempre, l’avversario”.

Una gara da non sottovalutare per continuare a stare dentro i play-off e magari rosicchiare ancora punti alle due squadre che al momento precedono il Dattilo in graduatoria (Gela e Sancataldese ndr): “Stiamo facendo un ottimo campionato insieme a tutta la squadra composta da persone serie e da una società fantastica. Non ci poniamo obiettivi – ha continuato il fantasista gialloverde – a parte quello della salvezza che ormai sembra più che raggiunto. Quello che ci interessa adesso è cercare di arrivare almeno tra le prime cinque in classifica e rimanere in piena zona play-off”.

Un futuro da predestinato ai tempi delle giovanili nel Trapani Calcio, ma poi tanta sfortuna per il trequartista palermitano che finalmente a Dattilo sembra aver trovato la dimensione ideale dove poter esprimere il suo calcio: “A livello personale penso di aver disputato un buon campionato, all’inizio ho fatto un po’ più di fatica perché venivo da una preparazione estiva pesante. Adesso invece va molto meglio anche perché sto trovando un po’ più di continuità. Non ho obiettivi personali precisi, cerco sempre di fare del mio meglio e magari spero di fare qualche gol in più, anche se preferisco far segnare i miei compagni e fornire loro degli assist decisivi. Il mio futuro? Per adesso sto bene qui – ha concluso Prestia –, vivo alla giornata e spero di avere un po’ più di fortuna. Quella che mi è spesso mancata in questi anni”.

Giuseppe Favara

(Visited 275 times, 1 visits today)