Primo brindisi interno nel 2016 per il Trapani, Livorno battuto e salvezza in tasca

Trapani – Secondo successo consecutivo, prima vittoria casalinga del 2016 davanti al presidente Morace, salvezza quasi in tasca. Il Trapani può essere più che soddisfatto della gara vinta col Livorno, pur dopo una partita non bella con poche occasioni da rete.

Soprattutto il primo tempo non ha regalato particolari emozioni. Al 3′ azione i siciliani costruiscono un’azione confusa con un tiro da fuori e di controbalzo di Scozzarella che per poco non sorprende Pinsoglio. Il Trapani mantiene il possesso palla e al 10′ trova una minacciosa imbucata con Nizzetto, la cui conclusione viene però bloccata in due tempi da Pinsoglio. Al 29′ infortunio per il direttore di gara che deve abbandonare il rettangolo di gioco lasciando spazio al quarto uomo Paolini. Ultimi brividi un pallone appena sfiorato con la testa da Fazio in area ospite ma che termina fuori e un’incornata di Raffaello che, complice una deviazione, si spegne fuori.

Nella ripresa il gioco si vivacizza leggermente pur non risultando godibile. Dopo qualche minuto Nicolas è bravo, in due tempi, a fermare una pericolosa azione con Fedato protagonista. Cambiano gli schieramenti con delle sostituzioni e poco dopo la mezz’ora il Trapani trova il vantaggio con un destro da fuori area di Fazio su sponda di testa di Montalto: 1-0 e seconda rete in campionato per il terzino del Trapani. Il Livorno prova a velocizzare il gioco e l’accorrente Lambrughi di prima intenzione calcia alto un pallone molto invitante che vagava in area siciliana. A cinque minuti dalla fine Nicolas compie il primo vero intervento della gara, distendendosi e deviando un calcio di punizione calciato da Vantaggiato. E in pieno recupero ne para anche una a Emerson. Ma finisce 1-0.

Enrico Battisti (viceallenatore del Trapani): “Dobbiamo interpretare le partite senza porci dei limiti. Non ci aspettavamo il loro modulo 3-4-3 ma i ragazzi sono stati bravi ad adattarsi”.

Christian Panucci (allenatore Livorno): “Chiaro che sono preoccupato per la classifica ma abbiamo le qualità per tirarci fuori da questa situazione”.

Pasquale Fazio (difensore Trapani): “Al di là del mio gol era importante vincere e lo abbiamo fatto. Dopo la sconfitta di Chiavari abbiamo preso consapevolezza dei nostri mezzi e della necessità di fare punti”.

TRAPANI-LIVORNO 1-0

TRAPANI: Nicolas, Perticone, Pagliarulo, Scognamiglio, Fazio, Raffaello (18’st Barillà), Scozzarella (46’st Ciaramitaro), Nizzetto, Rizzato, Petkovic, Citro (28’st Montalto). A disposizione: Fulignati, Geria, Daì, Camigliano, Accardi. All. Enrico Battisti

LIVORNO: Pinsoglio, Ceccherini, Emerson, Vergara (33’st Vantaggiato), Lambrughi, Moscati, Cazzola, Biagianti, Valoti (13’st Baez), Vajushi, Fedato (13’st Jelenic). A disposizione: Ricci, Regoli, Borghese, Palazzi, Schetino, Aramu. All. Christian Panucci

ARBITRO: Lorenzo Illuzzi di Molfetta; ASSISTENTI: Giuseppe Borzomì di Torino e Pietro Dei Giudici di Latina; QUARTO UOMO: Edoardo Paolini di Ascoli Piceno

RETI: Fazio 31’st

NOTE: Ammoniti Scozzarella, Nizzetto nel Trapani – Fedato, Ceccherini, Jelenic, Cazzola nel Livorno; Recuperi: 5’pt-4’st; Corner: 8-4; Spettatori: 4.918.

Nino Maltese

(Visited 43 times, 1 visits today)