Promozione, i risultati di tutti i gironi

Palermo – L’Atletico Catania è l’unica capolista solitaria. Il Canicattì ancora a punteggio pieno ed è l’unica squadra corsara nel girone A. Nel gruppo B governa il trio CUS Palermo-Santangiolese-Villabate, mentre nel gruppo C il Città di Messina è alla prima affermazione importante. Prendono a delinearsi le gerarchie, dunque, nei quattro gironi di Promozione, giunti al secondo turno di campionato.

Partendo dal girone A, l’Ares Menfi fa due su due battendo azzoppando la corazzata Raffadali all’esordio casalingo. La vittoria è di misura così come per, sempre di sabato, il Canicattì, vittorioso a Campobello per 1-2. Resta in vetta l’Atletico Ribera che, da matricola terribile, condanna alla prima sconfitta il Castellammare col risultato di 3-1, così come la Libertas Racalmuto, all’appuntamento con un’altra, pesantissima vittoria contro il Kamarat per 2-0. È invece la prima vittoria quella della Nuova Sancis, che si sbarazza del Gattopardo con il minimo sforzo. Il Ravanusa blocca poi il Partinicaudace in casa propria, pareggiando 1-1, mentre terminano senza gol le sfide tra Cinque Torri Trapani e Casteltermini e tra Serradifalco e Salemi. Del tutto deludente è quindi la partenza del Kamarat di Paolo Scalia, che con in mente una stagione da protagonista è ferma al palo insieme al Gattopardo.

Nel secondo torneo, ha un suo grande valore la vittoria del CUS Palermo, conquistata nell’anticipo del “San Giuliano” contro un Real Finale che deve ancora carburare. Il gol di Arena conferma così il buono stato di forma dei ragazzi di Giancarlo Ferrara, di diritto in pole position per la corsa alla promozione in Eccellenza. Mantiene il passo anche il Villabate, che si sbarazza del Gangi col risultato di 4-1. Gli ennesi sono fermi a 0 punti insieme al Casteldaccia, che uscito con le ossa rotte dagli ultimi giorni di calciomercato sprofonda in casa della Santangiolese con lo score di 4-1. La vera impresa di giornata è poi firmata Futura Brolo. La squadra di Carmelo Ricciardello passa con cuore e grinta a Caccamo, dove il gol di Andrea Zingales a sette dalla fine decreta la prima vittoria dei gialloblù dopo il ritorno in Promozione. Il passo falso della corazzata palermitana è però simile a quello di un’altra favorita, di nome Acquedolcese, che è a soli 2 punti in compagnia di un’Iniziativa San Piero Patti dura a morire. L’undici di Francesco Nardi getta infatti nello sconforto i biancoverdi, incapaci di vincere nonostante sessanta minuti di superiorità numerica ed un iniziale 2-0 tramutato in 2-2, che ha permesso a Marko Castellino di avere sui piedi anche la palla di un clamoroso vantaggio ospite. Nelle altre gare il Barcellona vince contro il Lascari per 3-1 ed il Bolognetta supera il Sinagra 2-1. Pirotecnico il pari tra Geraci e Monreale, che porta il risultato di 4-4.

Nel girone C, è un chiaro segnale la vittoria del Città di Messina in casa del Calatabiano, tra le pretendenti al salto di categoria. Il gol di Codagnone, addirittura al 92’, lascia i giallorossi nel gruppo di testa, insieme ad un sorprendente San Filippo del Mela. L’undici di Russo è vittorioso ad Aci Sant’Antonio per 1-2 e fa compagnia al Gescal, che supera in casa con identico risultato il San Biagio. Completa il quadro delle prime della classe il Camaro, che in anticipo sbanca Rometta col risultato di 1-3. Fa poi valere il fattore campo la Jonica, che schianta 3-0 il Forza Calcio Messina fanalino di coda insieme al Giardini Naxos, sconfitto 4-1 dalla Messana. Altra affermazione interna è quella del Messina Sud, che dimentica un avvio disastroso superando per 3-1 il Real Aci. Sorprende tutti, invece, la vittoria del Merì, che dopo un passo falso interno batte a domicilio il Terme Vigliatore per 1-2.

Nell’ultimo raggruppamento, si formano già le prime crepe. L’Atletico Catania si isola in vetta, battendo 3-2 il Marina di Ragusa. Fa la voce grossa e continua a urlare “Eccellenza” anche il Città di Ragusa, che seppur due punti dietro polverizza il Megara Augusta, battuto 5-0. Ottima anche l’affermazione del Real Siracusa Belvedere, che supera in esterna il Mascalucia col punteggio di 1-2 e lascia proprio i catanesi, da soli, all’ultimo posto. Fa parecchio rumore la sconfitta interna del Real Città di Paternò, che partito per un campionato di prestigio si fa superare in casa dal Santa Croce, vittorioso per 2-3. Successo interno, invece, per il Vittoria, che batte l’Adrano 3-1. In pareggio tutte le altre gare: 0-0 tra Sporting Eubea ed Aquile Calatine con gli ospiti che sbloccano la classifica, 1-1 tra Rinascita Netina e Dagata e 2-2 tra Sporting Trecastagni e Città di Catania.

PROMOZIONE GIRONE A

Ares Menfi – Raffadali 1-0 giocata sabato

Atletico Ribera – Castellammare Calcio 94 3-1

Campobello – Canicattì 1-2 giocata sabato

Cinque Torri Trapani – Casteltermini 0-0

Libertas 2010 – Kamarat 2-0

Nuova Sancis – Football Club Gattopardo 1-0

Ravanusa – Partinicaudace 1-1

Serradifalco – Calcio Salemi 0-0

PROMOZIONE GIRONE B

Acquedolcese – L’Iniziativa 2-2

Barcellona P.G. – Lascari 3-1

Bolognetta – Sinagra 2-1

Geraci – Monreale 4-4

Nuova Città di Caccamo – Futura 0-1

Real Finale – C.U.S. Palermo 0-1

Santangiolese – Città di Casteldaccia 4-1

Villabate – Città di Gangi 4-1

PROMOZIONE GIRONE C

Aci Sant’Antonio – Città San Filippo del Mela 1-2

Calatabiano – Città di Messina 0-1

Gescal – San Biagio 2-1

Jonica – Forza Calcio Messina 3-0

Messana – Giardini Naxos 4-1

Messina Sud – Real Aci 3-1

Real Rometta – Camaro 1969 1-3

Terme Vigliatore – Merì 1-2

PROMOZIONE GIRONE D

Atletico Catania – Marina di Ragusa 3-2

Calcio Vittoria – Adrano 3-1

Città di Mascalucia – Real Siracusa Belvedere 1-2

Città di Ragusa – Megara Augusta 5-0

Real Città di Paternò – Santa Croce 2-3

Rinascitanetina – Dagata 1-1

Sporting Eubea – Aquile Calatine 0-0

Sporting Trecastagni – Città di Catania 2-2

Enzo Cartaregia

(Visited 233 times, 1 visits today)