Struna salva il Palermo, 1-1 interno col Venezia

Palermo – Pareggio interno per il Palermo contro il Venezia. Allo stadio “Renzo Barbera” termina 1-1 la gara valida per la nona giornata del campionato Serie BKT. In svantaggio nella ripresa in virtù della rete di Segre al 59′ e in inferiorità numerica per l’espulsione di Trajkovski, i rosanero riportano in parità il risultato al 90′ grazie a una rete di Struna. Con questo risultato la formazione allenata da Roberto Stellone sale a quindici punti in classifica.

L’occasione era grande da non farsela sfuggire. Il Palermo nell’1-1 del “Barbera” con il Venezia, perde una ghiotta opportunità per balzare al secondo posto solitario dietro al Pescara capolista. I rosanero con il mezzo passo falso rimediato per mano dei veneziani non riescono quindi a centrare la terza vittoria di fila sotto la gestione Stellone, simbolo evidente di come a questa squadra manchi ancora quel pizzico di continuità che le possa permettere di avere quel cambio di passo tale da salutare la concorrenza e recitare la parte della lepre nei confronti delle altre squadre.

Nella non vittoria gli alibi però non mancano tra le file della formazione rosanero. A cominciare dal fatto che nell’ultima mezz’ora gli uomini di Stellone sono rimasti in dieci per l’espulsione di Trajkovski, complice una folle entrata su Di Mariano che ha regalato agli avversari non solo la superiorità numerica ma ha anche privato i siciliani dell’uomo di maggior classe dello scacchiere rosanero, soprattutto dopo che era appena arrivato il vantaggio dei lagunari firmato da Segre sugli sviluppi di un corner.

Nonostante lo svantaggio subito, il Palermo meritava sicuramente di più, come dimostrano le chance create nel corso del primo tempo. Al 12esimo minuto era infatti Nestorovski, su assist di Fiordilino, che si rendeva protagonista con una rovesciata che terminava fuori di poco. Quindi, prima Jajalo che trovava in Vicario colui un baluardo invalicabile per il suo tiro dalla distanza, dopo Trajkovski che scivolava nel momento decisivo della conclusione dinanzi al portiere veneto, non riuscivano a portare in vantaggio i rosanero al termine della prima frazione di gioco.

Nella ripresa, detto della rete del vantaggio veneziano firmato da Segre e dell’espulsione del fantasista macedone, negli ultimi venti minuti i veneti creavano l’occasionissima per raddoppiare, quando al minuto 35 Di Mariano entrato in area sfoderava una conclusione che veniva però smorzata in angolo da Struna prima che centrasse lo specchio della porta di Brignoli. Il Palermo non ci stava, e provava quindi il forcing finale che veniva portato a compimento con la rete del pari firmata da Struna al 90esimo. Il centrale della formazione di Stellone ribadiva in rete la precedente parata di Vicario su Nestorovski. Il centravanti macedone nell’occasione, si era fatto trovare pronto a raccogliere a centro area il cross di Jajalo. Se il portiere si era quindi superato sul terminale offensivo rosanero, nulla ha potuto però sul tap in del centrale slavo. Quest’ultima rimane quindi l’ultima occasione che sigillava la fine della contesa sull’1-1.

Danilo Scurria

(Visited 16 times, 1 visits today)