Tempo di play-off per l’Aquila Palermo, primo atto in casa con Scauri

Palermo – Sette mesi a rincorrere la quadratura di un cerchio, cercando la forma migliore e la chiave per vincere, ma adesso il tempo è scaduto. È ora di play-off in Serie B con l’Aquila Palermo che partirà con i favori del proprio campo nel suo quarto di finale contro Scauri, nel più incerto tra gli scontri del primo turno di post season nel girone C.

Domenica 1 maggio al PalaMangano, l’ex PalaUditore (ore 18, ingresso gratuito), di test ed esami non sarà più possibile farne, ogni errore si pagherà molto caramente. Ecco perché entrambe le squadre cercheranno di proporre novità assolute in termini tattici e di approccio alla gara. Tante le sfide nelle sfide: su tutte quella tra il miglior realizzatore del girone, il pontino Simone Bagnoli (19.8 punti di media a partita), e il miglior difensore Riccardo Antonelli, re delle stoppate e dominatore del pitturato per i palermitani. Anche il duello tra “piccoli” terrà banco nel pomeriggio di Gara1, con Daniele Merletto e Dante Richotti chiamati ad accendere la luce, anche con colpi di classe.

“La prima cosa da verificare sarà l’impatto psicologico – spiega l’allenatore dei siciliani, Gianluca Tucci –. Durante la stagione regolare giochi con la consapevolezza che se perdi ci sarà un’altra partita per rifarsi, mentre qui la prima gara è l’ultima spiaggia”.

Una serie che promette scintille, non solo già dalla prima gara di domani, ma anche nel secondo confronto in programma giovedì sera sul parquet dei laziali, secondi per punti realizzati in stagione regolare, dietro a Cassino, e leader per percentuale da 2 con il 56%: “Il cambiamento tattico è chiaramente previsto – continua coach Tucci –, ci aspettiamo che loro provino a fermare la velocità dei nostri piccoli, come noi proveremo a fermare la predominanza dentro l’aria di Scauri. La chiave è tattica, ma anche mentale, cercheremo d’imporre il nostro ritmo in attacco e in difesa. In gara 2 avremo poco da cambiare, perché non ci sarà tempo materiale per farlo, ma quel poco potrebbe servire, specialmente a chi uscirà sconfitto da Gara 1“.

Lo spettacolo, insomma, è assicurato: “Speriamo davvero di poter rivedere il nostro palazzetto pieno e carico come in occasione dei play-off dell’anno scorso – conclude il tecnico biancorosso -. Allora furono anche i nostri tifosi a trascinarci in finale. Devono prendere coscienza di quanto, nella pallacanestro, loro siano fondamentali. Di quanto possano fare la differenza tra una vittoria e una sconfitta. Li aspettiamo a braccia aperte”.

Il primo atto tra Aquila Palermo e Basket Scauri domani, domenica 1 maggio, alle 18 al PalaMangano (ex PalaUditore) con ingresso gratuito e aperto a tutti ancora una volta. La corsa per la serie A di Palermo inizia da qui.

Lorenzo Anfuso

(Visited 95 times, 1 visits today)