Torregrotta da ricostruire. Mister Mancuso: “Ci attende un campionato di sofferenza”

Torregrotta – Sembra ormai svanito l’entusiasmo per una vera e propria impresa, quella firmata dal Torregrotta che, da autentica outsider, ha disputato una stagione magnifica in Promozione, conquistando l’Eccellenza ai play-off. Un entusiasmo portato via da quei giocatori che hanno preferito accettare il corteggiamento di altre società, invece di difendere un traguardo meritato sul campo. Scelte che, nel calcio, ci stanno ma che costringono la società del presidente Nino Sindoni a ricostruire tutta l’intelaiatura, dallo staff tecnico all’organico. Il primo passo è stato l’accordo con mister Carmelo Mancuso che, arrivato per sostituire Giannicola Giunta (passato al Milazzo), si trova una strada in salita: “Sbaglieremmo se pensassimo a un campionato in discesa. Sono in questo mondo da più di 35 anni e le sfide non mi spaventano, ma sicuramente dobbiamo allestire una squadra importante per affrontare un campionato duro e competitivo come l’Eccellenza. Inizialmente, c’era la possibilità di confermare i giocatori dello scorso anno e, invece, non è rimasto nessuno”.

Tutti, infatti, da Sciliberto a Rasà, da Bonaffini a Battaglia, hanno preferito cambiare aria e intraprendere nuove avventure tra Eccellenza e Promozione: “Purtroppo i ragazzi, in queste categorie, non capiscono che è più importante investire su loro stessi – ha continuato il neo mister torrese -. Torregrotta è una società piccola e sana, con un presidente passionale, con cui abbiamo fatto una chiacchierata e ci siamo capiti subito. Dobbiamo individuare i giocatori adatti per il prossimo campionato, abbiamo puntato qualcuno e cercheremo di completare l’organico, rispettando gli obiettivi e il budget societario”.

Lavoro impegnativo, quindi, per la matricola rossoblù che, nonostante le iniziali difficoltà, guarda avanti con fiducia, ma anche con la consapevolezza che servirà determinazione e professionalità per raggiungere un traguardo importante come la salvezza: “La squadra va rifondata e sarà anche più problematico, perché bisognerà assemblare dei giocatori per la prima volta insieme sul campo. Stiamo valutando le soluzioni migliori, cercando di sbagliare il meno possibile, ma – ha concluso mister Mancuso – lavoriamo per disputare un campionato tranquillo. Il Torregrotta è in una fase di ristrutturazione, ma la società punta a mantenere la categoria. Ci attende un campionato di sofferenza”.

Davide Billa

(Visited 105 times, 1 visits today)