Trapani pirotecnico, 4-3 all’Ascoli e quarto posto

Trapani – Sesta vittoria di fila, nono risultato utile consecutivo, quarto posto in solitaria. Questo Trapani vuole continuare a sognare dopo una vittoria, quella per 4-3 contro l’Ascoli, che resterà una gara indimenticabile per chi l’ha vista dal vivo. Tanti gol ed emozioni a raffica in novanta minuti al cardiopalma.

PRIMO TEMPO

Il copione della gara vede il Trapani fare la partita e l’Ascoli chiudere ogni spazio in maniera chiara e determinata. La gara tarda ad infiammarsi ma dopo un po’ è il Trapani a passare in vantaggio. Tutto accade fra il 14′ e il 15′ e il gol nasce da un corner guadagnato da Scozzarella (calcio di punizione deviato in angolo dal portiere Lanni). Dalla bandierina va lo stesso centrocampista che mette in mezzo, la palla viene deviata e sbatte sul palo per poi essere ribadita in rete da Pagliarulo con un colpo di testa: 1-0 e quarto gol in campionato per lui. E al 23′ Petkovic rischia di segnare il gol dell’anno quando riceve palla all’interno dell’area, la stoppa col petto e poi tenta senza fortune la girata. Sul seguente calcio d’angolo Scognamiglio, da due passi, di testa, non inquadra bene lo specchio della porta. Al 28′ il Trapani fa 2-0 su calcio di rigore per atterramento di Pagliarulo in area ospite da parte del portiere Lanni che viene ammonito. Dal dischetto va Citro che sbaglia ma che poi mette in rete con un tap-in. Per lui dodicesimo centro stagionale. L’Ascoli resta sornione e fra il 37′ e il 39′ approfitta di un momento di blackout del Trapani. Al 37′ presunto contatto in area fra Pagliarulo e Cacia che dal dischetto non sbaglia. Due minuti dopo i bianconeri ristabiliscono la parità con una gran botta dalla distanza di Altobelli. E prima della fine del primo tempo Addae colpisce anche una traversa.

SECONDO TEMPO

Anche nel secondo tempo le emozioni faticano ad arrivare nei primi minuti. Al 23′ Nicolas devia in angolo un’acrobazia di Cacia, poi tre minuti più tardi Montalto, appena subentrato a Citro, insacca in rete con un sinistro che fa esplodere lo stadio (3-2). Ma non ‘è neppure il tempo di gioire che l’Ascoli ritrova la parità ancora su calcio di rigore, ancora per un presunto contatto in area fra Cacia e Pagliarulo. Anche questa volta l’attaccante dell’Ascoli non sbaglia. Alla mezzora Nicolas compie un vero e proprio miracolo su Petagna, smanacciando una conclusione da distanza ravvicinata. Poi al 36’ Nizzetto segna il suo primo gol con la maglia del Trapani di questa stagione con un sinistro potente e preciso. L’Ascoli resta anche in dieci uomini per l’espulsione di Addae per un fallo su Montalto. E dopo quattro minuti di recupero finisce l’incontro: 4-3.

INTERVISTE

Serse Cosmi: “È difficile dare un’interpretazione logica a una partita assolutamente irrazionale. Preferisco le gare più lineari e se abbiamo sùbito tre reti degli errori ci sono stati, anche se sicuramente per eccesso di generosità. Questa è una squadra che ha un grande cuore. Adesso raccogliamo le energie e pensiamo ai prossimi impegni”.

Luca Nizzetto: “Segnare è stata per me un’emozione indescrivibile. Grandi meriti a Montalto che ha cambiato l’incontro. Ad Avellino non sarà semplice ma intanto godiamoci questa vittoria”.

Devis Mangia: “Meriti al Trapani,  dobbiamo mettere da parte questa partita e pensare già a martedì”.

TRAPANI-ASCOLI 4-3 (primo tempo 2-2)

TRAPANI: Nicolas, Perticone, Pagliarulo, Scognamiglio, Rizzato, Eramo, Scozzarella, Barillà, Nizzetto (44’st Raffaello), Petkovic, Citro (24’st Montalto). A disposizione: Fulignati, Camigliano, Pastore, Accardi, Ciaramitaro, Cavagna, Torregrossa. All. Serse Cosmi

ASCOLI: Lanni, Mitrea, Carpani (46’st De Grazia), Dimarco, Cinaglia, Jankto, Orsolini (12’st Petagna), Addae, Cacia, Canini, Altobelli (39’st Perez). A disposizione: Svedkauskas, Pecorini, Mengoni, Milanovic, Del Fabro, Parlati. All. Devis Mangia

ARBITRO: Luca Pairetto di Nichelino; ASSISTENTI: Matteo Bottegoni di Terni e Domenico Rocca di Vibo Valentia; QUARTO UOMO: Francesco Guccini di Albano Laziale

RETI: Pagliarulo 15’, Citro 30’, Cacia (r) 37’, Altobelli 39’, Montalto 26’st, Cacia (r) 28’st, Nizzetto 36’st

NOTE: Ammoniti Scozzarella, Pagliarulo nel Trapani – Carpani, Lanni, Cinaglia, Cacia, Dimarco nell’Ascoli; Espulso Addae (A) al 40’st; Recuperi: 1’pt-4’st; Corner: 6-2; Spettatori: 5.799

Nino Maltese

Foto trapanicalcio.it

(Visited 55 times, 1 visits today)