Il Trapani si ferma ad un passo dal sogno, 1-1 col Pescara e abruzzesi in A

Trapani – Il Trapani pareggia 1-1 al “Provinciale” contro il Pescara nella finale di ritorno dei play-off di Serie B e, in virtù del 2-0 dell’andata, si ferma ad un passo dal sogno A: nella massima serie ci vanno gli abruzzesi di Massimo Oddo. A segno Citro per i granata e Verre per gli ospiti dopo una partita giocata benissimo dai ragazzi di Cosmi, in particolare nel primo tempo.

Sembra la serata buona per l’impresa, in casa Trapani. Dopo 5′, infatti, i padroni di casa vanno in vantaggio con Citro, che sfugge alla difesa biancoazzurra e con un sinistro a giro fa secco Fiorillo per l’1-0. Il Pescara, colpito a freddo, fa fatica a reagire. Ci prova il solo Lapadula, ma senza troppa convinzione. Il Trapani spinge e sfiora il raddoppio prima con Citro che non riesce nella deviazione sotto misura dopo una deviazione di Fiorillo e poi con Coronado, con il portiere pescarese che ribatte. Al 35′ brividi per i padroni di casa, con Lapadula che, a tu per tu con Nicolas, spara addosso al portiere brasiliano in uscita disperata. Il Pescara pare svegliarsi dal torpore ma è sempre il Trapani a fare la partita e al 42′ una punizione di Petkovic termine di pochissimo a lato. Le due squadre vanno così negli spogliatoi sull’1-0.

Nel secondo tempo la gara diventa meno spettacolare e più scorbutica. Gli uomini di Cosmi cercano il 2-0 ma, al primo errore, vengono puniti. Siamo al 57′ quando Nicolas fa ripartire un’azione per i suoi. In mezzo al campo Petkovic sbaglia tutto, servendo Verre che da centrocampo scaglia in porta una sassata sorprendendo l’estremo difensore granata, rimasto lontano dai pali: è l’1-1 biancoazzurro. I siciliani reagiscono, ci prova Petkovic in rovesciata ma la sfera termina alta. Al 64′, quindi, altro episodio decisivo nell’incontro con Lapadula che scappa via sul filo del fuorigioco e Scognamiglio che stende il 10 abruzzesse: fallo da ultimo uomo, cartellino rosso e gara virtualmente chiusa. Nonostante tutto, il Trapani continua a giocare e al 74′ il nuovo entrato Ciaramitaro va vicino al 2-1 con un destro al volo che finisce fuori di poco. Dall’altra parte Nicolas dice di no a Caprari mentre nel recupero il colpo di testa di Petkovic è preda di Fiorillo. Il match si conclude così 1-1, il Pescara è in A, il Trapani è in lacrime.

A fine partita, bellissimo gesto di Massimo Oddo. L’allenatore ospite, invece di esultare con i suoi, va a consolare Serse Cosmi in panchina. Il tecnico granata era rimasto seduto a piangere dopo un’annata che rimane comunque strepitosa. Entrambe le formazioni meritavano la A, entrambi gli allenatori sono da A. Questo è il calcio che piace, dentro e fuori dal campo. Complimenti al Pescara, grazie Trapani.

Trapani-Pescara 1-1

Reti: 5′ Citro (T), 57′ Verre (P).

Trapani: Nicolas, Perticone, Pagliarulo, Scognamiglio, Fazio (50′ Barillà), Eramo (71′ Ciaramitaro), Nizzetto (71′ Montalto), Coronado, Rizzato, Petkovic, Citro. A disposizione: Fulignati, Daì, Camigliano, Basso, Torregrossa, De Cenco. All. Serse Cosmi.

Pescara: Fiorillo, Zampano, Campagnaro, Fornasier, Crescenzi, Verre, Torreira (60′ Bruno), Benali (89′ Acosta), Pasquato, Caprari (86′ Selasi), Lapadula. A disposizione: Aresti, Verde, Zuparic, Vitturini, Mitrita, Cappelluzzo. All. Massimo Oddo.

Arbitro: Fabio Maresca di Napoli; Assistenti: Pasquale De Meo di Foggia e Luca Mondin di Treviso; Quarto Uomo: Vincenzo Soricaro di Barletta; Addizionali: Gianluca Manganiello di Pinerolo e Riccardo Pinzani di Empoli.

Note: Ammoniti Fazio, Scognamiglio, Coronado, Nizzetto, Petkovic, Nicolas nel Trapani – Torreira, Caprari, Fiorillo, Lapadula, Campagnaro nel Pescara; Espulso Scognamiglio (T) al 19’st; Recuperi: 0’pt-5’st; Corner: 4-3; Spettatori: 7.787.

Francesco Gugliotta

Foto Joe Pappalardo

(Visited 102 times, 1 visits today)